Italia Viva propone di anticipare la sosta gratuita delle auto

(Foto tratta dal web)

Mentre è in corso la manifestazione delle partite iva davanti a Palazzo del Carmine, pubblichiamo la proposta del coordinamento nisseno di Italia Viva, di anticipare l’inizio della sosta gratuita delle auto, un piccolo gesto comunque utile a dimostrare vicinanza ai lavoratori:

«Il coordinamento cittadino di Italia Viva, tenuto conto che il DPCM del 24 ottobre scorso ha prescritto nuove limitazioni, prevedendo, in particolare, l’anticipo della chiusura di un gran numero di attività commerciali già dalle 18:00, senza voler polemizzare sul merito del decreto ed auspicando che tale provvedimento possa essere efficace nel contrastare la diffusione del Covid19 inducendo i nostri concittadini a limitare gli spostamenti non necessari, fa espressa richiesta al sig. Sindaco di modificare le fasce orarie di validità della sosta a pagamento negli stalli contrassegnati dalle strisce blu, anticipando alle 18:00 la fine della sosta a pagamento per tutto il periodo di validità del DPCM e delle sopracitate prescrizioni.
La drammatica situazione che il paese, ed in particolare la nostra città, sta affrontando impone responsabilità e solidarietà ed anticipare l’inizio della sosta gratuita sarebbe un piccolo gesto da parte dell’amministrazione comunale che, tuttavia, dimostrerebbe vicinanza a tutti quei lavoratori che sono costretti a rincasare prima, evitando, peraltro, spostamenti dettati dalla necessità di aggiornare il contrassegno del parcheggio o, più semplicemente, di spostare l’auto».

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare il direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com
Ogni commento agli articoli sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato.
Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'intero lavoro della Redazione.
Per segnalazioni e refusi potete rivolgervi al direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *