Sottrarsi alla spirale della violenza è possibile, parola di Etnos!

La locandina della diretta streaming organizzata da Etnos

È da poco trascorsa la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che quest’anno ha registrato il tragico bilancio di due femminicidi, nel Veneto e in Calabria. Un’emergenza pubblica, quella della violenza nei confronti delle donne, della quale non si parlerà mai abbastanza, e che, durante la pandemia, si è notevolmente aggravata. Per questo è importante continuare a parlarne, anche in diretta streaming e a tutti i livelli, rendendo noto il lavoro importante che viene svolto all’interno dei centri antiviolenza e delle case rifugio ad indirizzo segreto.

Oggi pomeriggio alle 18.00 sulla pagina Facebook della cooperativa Etnos (https://www.facebook.com/cooperativaetnos), alcune donne che hanno trovato il coraggio di dire NO alla violenza racconteranno le loro storie di vita in diretta streaming. Si tratta di testimonianze che hanno lo scopo di incoraggiare tutte le donne che vivono il dramma della violenza tra le pareti domestiche a tentare di uscire da questo vortice infernale, che le umilia limitando la loro libertà. Come si vive in una casa rifugio? Com’è possibile ricominciare una nuova vita? Collegandoci all’evento ne sapremo di più.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare il direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com
Ogni commento agli articoli sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato.
Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'intero lavoro della Redazione.
Per segnalazioni e refusi potete rivolgervi al direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *