16 Luglio 2024
Buona idea

Alla “Carducci” completato il progetto “Sportello di ascolto”

(Foto inviata dalla scuola “Carducci”)

La scuola secondaria di I grado “Giosuè Carducci” di San Cataldo ha completato con successo il progetto dedicato allo sportello di ascolto, coordinato dalle docenti Falduzzi e Pirnaci. Per portare a termine il progetto la “Carducci”, diretta da Salvatore Parenti, ha collaborato con l’ambulatorio di San Cataldo del Ser.D. di Caltanissetta afferente all’Area delle dipendenze.

Il progetto ha previsto un’azione di ascolto individuale rivolta ad alunni, genitori e personale scolastico e un laboratorio educativo per offrire agli studenti uno spazio dove sviluppare competenze sociali e relazionali. Nell’ambito del progetto sono stati realizzati due incontri per ognuna delle 35 classi dell’Istituto, con un percorso formativo differenziato in base all’età. Prima di progettare gli interventi, a ciascun alunno è stato somministrato un questionario per personalizzare l’intervento educativo. Molto interessanti, dal punto di vista conoscitivo, i risultati del questionario, divulgati dalla scuola attraverso un apposito comunicato stampa.  Solo il 27% dei ragazzi riesce a gestire situazioni stressanti, mentre il 32,9% comunica in modo efficace esprimendo pensieri ed emozioni. Dalle risposte fornite dagli studenti, appare significativo rilevare che la comunicazione genitore-figlio avviene soprattutto a pranzo – o quando si affrontano temi come sport, scuola, amici ed emozioni – risultando facile per il 49% e molto facile per il 36%. Il progetto ha cercato di favorire nei giovani lo sviluppo di quelle abilità essenziali per affrontare al meglio le sfide della complicata età adolescenziale.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *