Anche quest’anno si è svolta l’edizione nissena di “Puliamo il mondo”

L’edizione nissena di Puliamo il mondo. Alcuni scatti inviati dalla locale Legambiente.

350 kg di plastica; 300 kg di carta e cartone; 400 kg di secco residuo e150 kg tra pneumatici ed altri ingombranti: tre ore di pulizia per raccogliere questi materiali in modo differenziato. È il bilancio dell’edizione nissena di Puliamo il mondo, che si è svolta domenica 18 ottobre a Pian del Lago.

L’edizione nissena della storica manifestazione di Legambiente è stata organizzata in sinergia con l’amministrazione comunale di Caltanissetta e con il supporto della Dusty (locale gestore del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti) e del Comitato di quartiere San Luca.

Oltre trenta cittadini volontari si sono adoperati per ripulire la zona di Pian del Lago dai rifiuti e tra questi, anche bambini e persone scese a Pian del Lago per correre. L’iniziativa ha registrato la presenza del sindaco Roberto Gambino, del presidente di Legambiente Caltanissetta Ivo Cigna, del presidente del Comitato di Quartiere Nello Ambra, del direttore della Dusty Santo Mirisola, del presidente della Commissione Comunale Ambiente Michele Tumminelli e degli assessori Marcello Frangiamone, Cettina Andaloro e Giuseppe La Mensa.

«I volontari» si legge in un comunicato stampa inviato dalla locale sezione di Legambiente «si sono lasciati con l’intento di proseguire nei prossimi mesi l’attività di pulizia straordinaria di altri luoghi sporchi e degradati della città. Come nel caso di Puliamo il Mondo si dovrà realizzare la collaborazione tra ente gestore del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e cittadini che dovranno aiutare nella pulizia straordinaria dei luoghi e nella maggiore cura degli stessi. Altra attività che dovrà avere un carattere di maggiore incisività, pena il fallimento continuo delle attività meritorie di volontariato, è quella sanzionatoria per gli “sporcaccioni”».

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare il direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com
Ogni commento agli articoli sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato.
Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'intero lavoro della Redazione.
Per segnalazioni e refusi potete rivolgervi al direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *