22 Febbraio 2024
Citta' visibili

FuturaLab: nuovo incontro sul turismo

La locandina dell’incontro di FuturaLab (foto tratta da Facebook)
Politiche di area vasta, randagismo ed emigrazione giovanile: sono queste le tematiche affrontate, fino ad oggi, nell’ambito degli incontri organizzati da FuturaLab, al civico 73 di via Redentore. L’8 febbraio alle 18.30 sarà invece la volta del turismo a Caltanissetta, un tema spinoso che richiama contemporaneamente la mancanza di servizi adeguati e le potenzialità che il nostro territorio possiede.
Oggi il turismo è un’attività di natura esperienziale e la persona che si trova a Caltanissetta, per i più svariati motivi, vive insieme ai cittadini nisseni vantaggi e svantaggi del territorio. Quali sono, allora, gli attrattori turistici di Caltanissetta e del centro Sicilia? Quali prodotti, luoghi e tradizioni possono richiamare presenze a Caltanissetta o favorire un ritorno? E i principali ostacoli in cui si imbatte chi fa ospitalità? Gli interventi previsti per l’8 febbraio sui temi legati al turismo serviranno anche a rispondere a questi interrogativi.
L’incontro offre le testimonianze di esperti qualificati del settore, come Irene Bonanno, guida ambientale escursionistica associata AIGAE con alle spalle un dottorato di ricerca in Marketing turistico. A seguire, Ninetta Bruno (imprenditrice turistica e già presidente del Distretto turistico Dea di Morgantina); Laura Anello (giornalista e presidente della Fondazione Le vie dei Tesori) e Marco Platania (docente di Economia del turismo). L’incontro, moderato da Stefano Modica (associazione Futura), prevede anche gli interventi dell’imprenditrice Beatrice Giammusso e dell’agronomo Giovanni Capuzzello.
L’associazione Futura – Costruiamo insieme la città è nata nell’ottobre del 2023 con l’obiettivo di favorire la partecipazione dal basso. Una realtà forse creata a ridosso delle elezioni amministrative, ma sempre necessaria nell’ottica di avviare un dibattito sul futuro di Caltanissetta.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *