16 Luglio 2024
Buona idea

Italia Nostra e i cittadini tutelano un abbeveratoio novecentesco

(Foto inviata dal presidente di Italia Nostra Sicilia, Leandro Janni)

Riceviamo e pubblichiamo la considerazione del presidente di Italia Nostra Sicilia Leandro Janni, a proposito di un abbeveratoio novecentesco sottratto ad uso improprio. Una bella storia di sinergia tra associazioni e cittadini:

Nei diversi territori della Sicilia sopravvivono ancora gli austeri, stereometrici abbeveratoi. Simboli dei ritmi lenti dell’antica cultura rurale che forniva acqua potabile a uomini e animali che transitavano dalle campagne, essi si differenziano delle più nobili ed eleganti fontane monumentali, ambientate per lo più nei grandi centri urbani.

In questi primi giorni di luglio del 2024, abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da cittadini di Caltanissetta riguardo all’uso improprio, ad opera di una impresa edile stradale, di un peculiare abbeveratoio dei primi ‘900, sito lungo la via Borremans – ex S.S. 122. Il sig. Totò Giglio, inoltre, ha pubblicato un’eloquente foto su Facebook, con relativo commento critico, e ha inviato una nota all’impresa edile, sollecitando un immediato intervento a tutela dell’abbeveratoio. Ieri, a seguito di un nostro sopralluogo, abbiamo potuto costatare che la vasca dell’abbeveratoio è stata svuotata, liberata dai materiali di cantiere dell’impresa edile che, in questi giorni, sta effettuando “lavori per il ripristino delle condizioni di esercizio della via Borremans” – come recita il cartello di cantiere. Ne abbiamo preso atto con piacere.

Dunque, se Italia Nostra, per precipua propria missione concorre, insieme alle Istituzioni statali e regionali competenti, alla tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della Nazione, anche i cittadini possono fare molto. Moltissimo. E d’altronde, Giorgio Bassani, cofondatore di Italia Nostra e presidente nazionale, diceva: “Italia Nostra opera perché di essa non ci sia più bisogno”.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *