Parole, colori e profumi: una trovata che arriva da Napoli!

Questa volta ci spostiamo a Napoli, all’angolo di largo Ferrandina, dove ceste piene di libri si alternano a piante e vasi di fiori. Un abbinamento un po’ insolito per chi è abituato a pensare al fioraio vecchio stampo, da consultare per le rose di un fidanzamento, la corona per un funerale o il bouquet per la sposa. Invece Luigi Esposito, 53 anni, nel suo gazebo vende fiori e regala libri, così, per contribuire a diffondere il piacere di leggere.

Per avere un libro in omaggio non è necessario acquistare fiori e le parole di un romanzo non stonano certamente in un ambiente di colori e profumi. Con la licenza media in tasca e un’esperienza di lavoro iniziata a 13 anni, Luigi ama i libri e crede, come ha dichiarato giorni fa al quotidiano “La Repubblica”, che leggere allarghi gli orizzonti, aiuti a conoscere il mondo e renda migliori.

Chapeau, verrebbe da dire, davanti a questa buona idea. Oggi gli imprenditori e i commercianti che si rendono protagonisti, attraverso la propria attività, di gesti utili a promuovere solidarietà, cultura e benessere sono sempre di più. Qualcuno potrebbe pensare ad un ritorno in termini di marketing ma il dubbio che si avverta invece la necessità di contribuire a rendere migliore la vita collettiva rimane. Specialmente in un momento come questo.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.