Recovery plan: incontro di ÈCO SÌ

Il logo dell’associazione è tratto dalla pagina Facebook.

Recovery Plan: la parola ai cittadini. Domani, sabato 6 febbraio, alle 17.30, sulla pagina Facebook dell’associazione ÈCO SÌ , si terrà un incontro virtuale sulla nuova grande sfida economica che il Paese è chiamato ad affrontare.

Quale sarà il ruolo del Sud e della Sicilia? Ne discuteranno Antonello Piraneo (“La Sicilia”); Giuseppe Notarstefano (Università Lumsa Palermo); Emanuele Villa (Un’altra Storia); Emiliano Abramo (Demos Sicilia); Antonio Piraino (Palermo in cammino); Andrea Bartoli (Movimenta, Favara); Salvo Fleres (Movimento Unità Siciliana Le Api); Mirjam Ognibene (NeXt – Nuova Economia per Tutti). La discussione sarà introdotta da Maurizio Caserta e conclusa da Giovanni Ruvolo, entrambi di ÈCO SÌ.

Si tratta della prima iniziativa dell’associazione promossa da Bianca Guzzetta, Giovanni Ruvolo, Massimo Fundarò e Massimo Caserta, per dialogare e confrontarsi con quanti si stanno interrogando sul futuro e sulle possibilità di sviluppo della Sicilia.

«L’obiettivo dell’incontro» fanno sapere gli organizzatori «è quello di stimolare il protagonismo dei cittadini per ridiscutere decisioni che sembrano essere state già prese nei palazzi alti delle istituzioni». Insomma, un’iniziativa organizzata «per condividere e promuovere con altre realtà una visione comune che abbia innanzitutto alla base una metodologia diversa, in grado di porre la Sicilia e il Sud al centro dello sviluppo dell’intero Paese e dell’Europa».

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare il direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com
Ogni commento agli articoli sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato.
Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'intero lavoro della Redazione.
Per segnalazioni e refusi potete rivolgervi al direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *