Caltanissetta e la difficile strada verso il futuro: un’immagine di Arianna Di Romano

Arianna Di Romano la conosciamo soprattutto attraverso la sua mostra fotografica “Al di là del muro, Storie di Rom”, che ha fatto tappa a Caltanissetta qualche anno fa. Con cinquanta fotografie di grande formato, Arianna ha saputo raccontare la vita quotidiana delle persone che abitano due campi Rom, in Serbia e Bosnia. Originaria della Sardegna ma con un padre nisseno, Arianna conosce e vive la nostra città, che ha voluto descrivere attraverso la fotografia alla sinistra del testo, una metafora di Caltanissetta in bianco e nero drammatizzato. Arianna spiega così la sua scelta:

«Vedo una città che deve necessariamente guardare avanti, per dirigersi verso quel potenziale che verosimilmente non riesce più a scorgere, affannata com’è a puntare il dito verso tutto ciò che non accetta e che dovrà metabolizzare per la sua crescita verso l’imminente futuro. Rappresentativa per me, l’immagine dell’attempata donna (straniera nella sua stessa città) la quale, reggendosi, arranca in cerca della strada verso casa. Metafora della città di Caltanissetta ai miei occhi».

Quest’immagine rappresenta efficacemente Caltanissetta? Cosa ne pensate?

 

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare il direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com
Ogni commento agli articoli sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato.
Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'intero lavoro della Redazione.
Per segnalazioni e refusi potete rivolgervi al direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com

2 pensieri riguardo “Caltanissetta e la difficile strada verso il futuro: un’immagine di Arianna Di Romano

  • 15 Marzo 2019 in 16:36
    Permalink

    Mi piace, veramente bella!
    Complimenti ad Arianna.

    Rispondi
  • 16 Marzo 2019 in 19:41
    Permalink

    Foto molto bella. Per me Caltanissetta è ancora un gruppo di uomini seduti da Romano. E non è un’immagine nostalgica, ma l’idea di una città seduta, in cui i partecipanti al gioco sono gli stessi: antropologicamente (anche se non materialmente) gli stessi.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *