Confronto pubblico sul debito ATO: un’idea di piùCittà

Foto tratta da internet

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di piùCittà su un confronto pubblico da tenersi a settembre per discutere del debito ATO:

«Tra i tanti problemi che affliggono lo status socio-economico della città, uno tra tutti è ormai diventato un leit motiv che si ripresenta ad ogni amministrazione, ossia quello del fallimento e del pagamento dei debiti (veri o presunti) dell’ATO CL1 in liquidazione.

Abbiamo sentito parlare di accantonamenti di somme, di richieste di fondi di rotazione, di due diligence secretate, di azioni di responsabilità, di riconoscimento e disconoscimento del debito. In occasione di Consigli comunali dedicati, da parte del dirigente ai servizi finanziari e dalla parte politica si sono avute prima rassicurazioni sulla quantificazione delle somme per risanare il debito e, di seguito, è stato dichiarato che manca la liquidità delle somme stesse. Al di là dei tecnicismi pur necessari in un argomento del genere, il cittadino comprende che – per la sua parte – si dovrà accollare un debito che pensava fosse stato chiuso in virtù degli accantonamenti sbandierati e che a breve dovrà passare questo debito anche ai suoi figli.

piùCittà ha invitato, pertanto, gli ultimi quattro sindaci, Salvatore Messana, Michele Campisi, Giovanni Ruvolo, Roberto Gambino, a rappresentare, ciascuno per ciò che ha esperito nel proprio ruolo e nella relativa fase storica, a un incontro/confronto pubblico che si svolgerà giorno 6 settembre presso la Casa delle Culture e del Volontariato “L. Colajanni”. Ringraziamo chi già sin d’ora ha manifestato la propria disponibilità, a partire dal sindaco in carica. Obiettivo dell’incontro è cercare di fare chiarezza in un argomento in cui tutti siamo coinvolti e che responsabilmente chiama in causa le amministrazioni passate e presenti».

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.