Festa dell’Europa: il progetto dell’associazione Onde sulle madri fondatrici è solo rimandato

Foto tratta da Facebook

Sarà una festa dell’Europa molto particolare quella del 9 maggio, visto che cade nell’anno dell’emergenza sanitaria da coronavirus e del conseguente lockdown. Per celebrare l’occasione, l’associazione Onde donneinmovimento di Caltanissetta avrebbe dovuto concludere il progetto dedicato alle “Madri fondatrici dell’Europa”. Ma la sospensione delle attività scolastiche non ha giovato al compimento del progetto, che, comunque è soltanto accantonato in vista di tempi migliori.

L’idea progettuale era stata infatti accolta dalla consulta giovanile e da tre istituti superiori della città, l’IPSIA “G.Galilei”, l’IISS “l.Russo” e l’IISS “A.Volta”. A febbraio, fanno sapere le organizzatrici, le classi coinvolte nel progetto hanno dialogato con il professor Carmelo Cedrone (Università La Sapienza di Roma) sul tema “Dentro l’Europa” e gli studenti e le studentesse avevano avviato attività di ricerca su alcune donne individuate dall’associazione Onde come pioniere nella costruzione dell’Europa unita. Tra esse Ursula Hirschmann, Ada Rossi, Louise Weiss, Eliane Vogel-Polsky, Maria De Unterrichter, Sophie Scholl, Fausta Deshormes La Valle, Sofia Corradi e Simone Veil.

Il progetto è solo rimandato al prossimo anno e l’associazione Onde donneinmovimento auspica che le attuali classi quinte possano inserire le ricerche già svolte tra i temi di Cittadinanza e Costituzione per il colloquio di maturità.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.