23 Giugno 2024
Citta' visibili

A giugno, la quattordicesima edizione del Taobuk

(Foto tratta dal web)
Dal 20 al 24 giugno andrà in scena la quattordicesima edizione del Taormina Book Festival (Taobuk) presieduto e diretto da Antonella Ferrara, che ne è stata fondatrice. A Taormina, edificata dai coloni greci oltre due millenni fa e soprannominata “perla dello Ionio” per la sua bellezza, come di consueto intellettuali, scienziati, scrittori, rappresentanti istituzionali e artisti si daranno appuntamento, quest’anno per affrontare il tema controverso dell’identità. Un tema da sviluppare con lo sguardo puntato su un mondo che lo ha declinato con violenza, a causa dei conflitti in corso. Ma a Taormina, affrontare il tema dell’identità comporterà analizzare le delicate questioni del rapporto con l’altro e della centralità del Mediterraneo negli equilibri mondiali. Si parlerà di identità con circa duecento ospiti, nell’ambito di eventi di varia natura dislocati in suggestive location che comprendono il teatro antico, i palazzi storici e i grandi alberghi di fama internazionale.
Anche quest’anno, nell’ambito del Festival verrà assegnato il Taobuk Award alle eccellenze del mondo letterario, artistico e civile. Tra gli assegnatari del prestigioso premio, il norvegese John Fosse (premio Nobel 2023); lo statunitense Jonathan Safran Foer e la francese Yasmina Reza. Per le arti visive, il riconoscimento andrà invece all’artista di origini serbe Marina Abramovic.
Tra gli ospiti del Taobuk anche Alessandro Baricco, che presenterà il suo nuovo spettacolo “Tucidide. Atene contro Melo” di cui è autore e regista.
Anche quest’anno l’evento taorminese è sostenuto dalla Regione Sicilia (Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo) e vanta il contributo di Ministero della Cultura; Rappresentanza in Italia della Commissione europea; Ambasciata di Spagna in Italia; Istituto Cervantes; Assessorato regionale ai Beni culturali e all’Identità siciliana; Parco archeologico Naxos Taormina; Teatro Massimo Bellini di Catania; MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo; Fondazione Taormina arte Sicilia; Comune di Taormina; Università degli Studi di Messina; Università degli Studi di Catania e Università LUISS Guido Carli di Roma. A presiedere il Comitato scientifico dell’evento, il giornalista Nino Rizzo Nervo.
Negli anni il Taobuk ha coinvolto le istituzioni a tutti i livelli, come nel 2021, anno in cui si è svolto l’incontro intitolato “Patti per la lettura – Reti territoriali”, che ha visto anche la partecipazione dell’allora assessore alla Cultura del Comune di Caltanissetta Marcella Natale.
Per maggiori informazioni è possibile cliccare sul sito dell’evento, www.taobuk.it.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *