Circus G, Festival da Strata: un successone

Un mucchio di gente, ieri sera, ha letteralmente invaso piazza Mercato Grazia e la Strata ‘a Foglia, storica arteria cittadina dedicata al cibo e alla gastronomia. Ieri, però, nonostante la spada di Damocle costituita dalla minaccia di improvvisi temporali, il mercato della città si è colorato grazie ai laboratori d’arte per grandi e piccini previsti da “Circus G, Festival da Strata”.

La musica ha poi avvolto il centro in un’atmosfera di allegria e le bancarelle di artigianato e cibo di strada hanno fatto il resto.

Ancora una volta grazie agli organizzatori di “Piazzacolori”, Roberto Gallà e Lorenzo Ciulla, agli sponsor e a tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione di questo meraviglioso evento, messo in piedi senza l’utilizzo di soldi pubblici.

Ma l’aspetto più importante della manifestazione è la metafora del circo, un tendone virtuale che accoglie tutti quelli che vogliono starci, senza alcuna distinzione, a riprova che il centro storico della città può aggregare e fare cultura. E ieri sera, “Circus G” è stata proprio la dimostrazione di questo.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.