Oikos: un aiuto contro il disagio

La Casa delle Culture e del Volontariato (foto tratta da internet)

Esiste un disagio che la pandemia ha acuito e che richiede l’aiuto di figure professionali adeguate. Per favorire l’inclusione sociale di tutte le persone, l’associazione Oikos si avvale del progetto “Centro clinico sociale”, che offre consulenze psicologiche e pedagogiche a costi agevolati. «Al momento» – rende noto l’associazione – «stiamo seguendo più di nove persone, tutte con un pregresso quadro psicologico piuttosto complicato, ma che l’emergenza sanitaria da covid-19 ha amplificato in misura allarmante. Quello di cui ci si lamenta è da un lato la profonda solitudine, dall’altro il venir meno della spontaneità per la paura legittima di venire contagiati, che conduce ad essere perennemente vigili e attenti ai propri e agli altrui comportamenti”».

Per ulteriori informazioni o per fissare un incontro, è possibile chiamare dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 19.00, allo 0934/584206. In alternativa ci si può recare alla sede del Centro, presso la Casa delle Culture e del Volontariato “Letizia Coljanni”, in via Xiboli 310.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo.

© Ogni riproduzione anche parziale di questo contenuto e' riservata.

Diritto di replica e rettifica: ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, chiunque volesse far vale il proprio diritto di replica o rettifica, e' pregato di contattare il direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com
Ogni commento agli articoli sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato.
Non saranno ammessi turpiloqui, flames, comportamenti non decorosi, commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'intero lavoro della Redazione.
Per segnalazioni e refusi potete rivolgervi al direttore di questa testata all'indirizzo email: marcellageraci@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *